Email
mandorlo-prunus-dulcis-f.b.vietz-icones-plantarum-medico-oeconomico-technologicarum-1800-1804

Olio di Mandorle dolci

Olio di Mandorle dolci-Prunus amygdalus (Borkh.ex DC)Koehne var.dulcis semi-olio puro pressato a freddo senza solventi (corrispondente alla F.U. IX edizione),esente da qualsiasi additivo,non contiene OGM-Principio Attivo
Descrizione

Olio di Mandorle dolci-Prunus amygdalus (Borkh.ex DC) var.dulcis semi-olio puro pressato a freddo senza solventi (corrispondente alla F.U. IX edizione),esente da qualsiasi additivo,non contiene OGM-Principio Attivo 250 ml € 13,50-500 ml € 22,00-1000 ml € 34,00

Principali componenti: proteine,glucosidi, acidi grassi soprattutto monoinsaturi e qualche polinsaturo (acido oleico,linoleico,stearico, palmitico,palmitoleico,α-linolenico,ecc.),vitamine A,B1,B2,B6,E, tracce di minerali,aminoacidi.

Proprietà: l'olio di Mandorle dolci ha un aspetto limpido,leggermente giallo,inodore e quasi insapore.Buona resistenza all'ossidazione (12-14 mesi),è termolabile.Il contenuto in grassi insaturi e polinsaturi contribuisce al rinnovamento cellulare e a contrastare l'invecchiamento cutaneo;è emolliente,cicatrizzante,lubrificante,ammorbidente,rivitalizzante,nutriente;inoltre è un olio prezioso per la salute dei capelli.

USI

E' adatto a tutti i tipi di pelle,specie secche,irritate,infiammate,per i neonati,per le scottature,eczemi,vene varicose,ha proprietà emollienti e tensioattive.E' indicato per mantenere l'elasticità della pelle,per la prevenzione delle smagliature,per lubrificare pelli aride,come protettivo, come detergente in caso di particolari problematiche cutanee,come nutriente della pelle anche dopo il bagno,per impacchi rivitalizzanti e nutrienti per i capelli.Come integratore alimentare 1 cucchiaino al giorno favorisce la peristalsi intestinale.

 

                                                      

                                           MANDORLO ALBERO     

 

                                                                                                                         

                                                                          

                                                                          MANDORLO SEMI SGUSCIATI 

Mandorlo

E' un albero proveniente dall'Asia centrale,pare che una sola specie sia originaria del bacino del Mediterraneo;uno dei maggiori produttori  di mandorle è la California.L'altezza media del Mandorlo è di 8-10 m.,presenta un tronco spesso contorto,la corteccia grigio scura, leggermente rugosa,lamellare.Le foglie sono lanceolate,acute,serrate,sottili,con margine seghettato,colore verde brillante,con lungo picciolo, alternate, fascicolate nei corti rametti laterali;stipole lineari,acuminate,serrate,decidue.Fiori quasi sessili,solitari o in due ai lati dei rami dell'anno precedente,circondati da un paio di bractee squamose ed appaiono poco prima delle foglie;calice rossastro,glabro,con 5 petali,molto più larghi dei segmenti del calice,sono ovoidali,sottili,concavi,color bianco;il calice presenta circa 30 stami,inseriti sul suo margine in due file.L'ovario ha 2 celle e 2 ovuli attaccati alla parte vicino all'apice.Il frutto è una drupa  ovoidale indeiscente,con un solco laterale;ha un epicarpo (buccia) vellutato verde prima carnoso e poi legnoso,un mesocarpo (polpa) fibroso,un endocarpo duro legnoso (guscio) ovoidale,acuto,disseminato di buchetti irregolari.L'insieme della buccia e della polpa formano il mallo che a maturazione si apre lungo il solco laterale mostrando il guscio.Il seme (mandorla) è solitario,appuntito in cima,arrotondato in basso,connesso all'endocarpo mediante un largo funicolo,di colore avorio ricoperto da un tegumento esterno bruno-rossiccio.

Il nome Prunus amygdalus veniva usato per indicare sia la specie a semi dolci che amari specificando dulcis o amara,adesso si preferisce denominare la pianta che produce i semi dolci "Prunus dulcis",e quella che produce i semi amari "Prunus amygdalus".

Le cultivar sono innumerevoli,tre sono le sottospecie di interesse frutticolo e sono numerose le specie selvatiche a seme amaro.

La varietà amara contiene amigdalina,glicoside cianogenetico che per idrolisi enzimatica (enzima emulsina) dopo l'ingestione sviluppa acido cianidrico.L'ingestione di circa 50 mandorle amare è letale per un adulto,dosi minori provocano gravi intossicazioni.La presenza di poche mandorle amare nella preparazione di dolci è innocua.